Ormai (e per fortuna) gli animali fanno parte della quotidianità di tantissime famiglie tanto che non si parla più di “avere un animale” ma piuttosto di “vivere con l’animale”.

Ed è proprio da questo cambio di prospettiva che nasce il concetto di pet o animale domestico (per dirlo all’italiana!) che ha modificato ruolo e significato della relazione uomo-animale sottolineandone le dimensioni della compagnia e dell’affettività.

cagnolini e bambini

ANIMALI E RUOLI SPECIALI

La vicinanza di un animale determina un effetto positivo sulla vita delle persone e proprio per la loro importanza oggi ricoprono ruoli sempre più rilevanti.

Pensiamo al grande successo della “Pet Therapy” consigliata per i bambini con disabilità (ma non solo!): un’attività con finalità terapeutiche basata proprio sul rapporto speciale che si viene a creare tra il bambino e l’animale. O all’importanza del cane in strutture come ospedali, case di riposo. E avete mai sentito parlare del progetto “Puppy Room” attivo in molte scuole americane ed europee per abbassare i livelli di stress degli studenti? Insomma, tutti esempi di quanto gli animali migliorano la qualità della vita.

Ma attenzione a rispettare la loro natura! Quando si ha il desiderio di adottare un animale o di svolgere delle attività con loro e’ sempre importante informarsi e

conoscerne le caratteristiche per instaurare un rapporto corretto e consapevole.

coniglio e bambino

ANIMALI IN FAMIGLIA

Gli animali inseriti all’interno di un nucleo familiare condividono gli spazi più intimi, i ritmi e le abitudini. Chi entra in famiglia è un vero e proprio membro del gruppo. Ma la convivenza, se pur meravigliosa, è anche impegnativa e richiede costanza, affetto, educazione e rispetto.

Gli animali sono amici a 4 zampe per gli adulti ma il rapporto che si crea tra loro e i bambini è davvero speciale.

Ma quali sono gli aspetti positivi per un piccolo d’uomo nel crescere con un amico pelosetto?

Bambini e animali possono essere grandi amici. Tra loro si instaura un rapporto unico e affascinante e dunque è un’occasione davvero positiva sotto molti aspetti.

bambini e animali domestici

CONDIVIDERE MOMENTI FELICI
L’ animale è un compagno di giochi che permette di vivere grandi avventure al bambino favorendo cosi lo sviluppo dell’immaginazione e dei giochi ruoli, fondamentali per lo sviluppo del sé.

Un animale domestico favorisce lo sviluppo emotivo, cognitivo, sociale e fisico dei bambini.

Inoltre, permette ai bambini di trascorrere meno tempo di fronte ai videogiochi.

AIUTANO A COMBATTERE IL SOVRAPPESO
Il rapporto con un animale offre maggiori opportunità di fare esercizio fisico con risvolti positivi sulla salute psico fisica del bambino.

MIGLIORA L’AUTOSTIMA
Il pet è anche un punto di riferimento che aiuta il bambino ad accrescere la sua autostima. Come? Prima di tutto attraverso l’amore incondizionato che sa dare e, se al bambino si danno compiti adatti alla sua età, è in grado di prendersi cura del cane o del gatto sperimentando cosi un alto livello di autostima e di auto efficacia.

UNA BASE SICURA

L’animale rappresenta una sicurezza: con la sua presenza, il suo affetto si stabilisce un legame in grado di alimentare la sua sfera affettiva. Un animale è una presenza stabile nella vita di un bambino, un amico che c’è e che sarà li per giocare, per consolare e che lo farà sentire sempre accolto e amato.

AUMENTA IL SENSO DI RESPONSABILITÀ
Occuparsi del pet sviluppa anche quel senso di responsabilità necessario per la crescita del bambino: l’interazione con l’animale è un modo efficace per imparare che l’altro è “diverso da me” e per questo ha bisogni, esigenze, volontà che vanno tenute in considerazione e rispettate.

L’AMICO CHE ASCOLTA E NON GIUDICA

I bambini vedono il cane, il gatto e il coniglio come confidenti ai quali raccontare le proprie giornate, i propri sentimenti ed emozioni favorendo la narrazione delle proprie esperienze e stimolando la sua crescita interiore.

gatto e bambino

Alessandra d’Alessandro Psicologa Clinica